CORSI
 

Teatro

Cos’è?

Alla base dei miei corsi di teatro troviamo uno tra i più straordinari metodi per avvicinarsi a questo mondo e cioè il metodo Stanislavskij.

Senza avere la presunzione di emulare maestri di incredibile levatura mi limito semplicemente a trasmettere quello che uomini importanti per il mio percorso professionale e di vita mi hanno trasmesso. E non parlo solo dei miei mentori, ma anche di tutte quelle persone che mi hanno tenuto “compagnia” durante il mio cammino di vita.

Già, perché il vero teatro nasce dalla vita, dalla realtà, dalla volontà di incamerare dentro di noi, come se fosse un grande mobile pieno di cassetti, tutto ciò che ci circonda… questa altro non è se non la nostra esperienza, la nostra storia che dobbiamo essere capaci di spremere completamente e di rivestircene ogni minuto della nostra vita! Ecco che partendo dal quotidiano si intraprende insieme il percorso non solo dell’attore, ma di noi stessi, dentro noi stessi, dentro il nostro piccolo universo

Il teatro diventa contemporaneamente fine e mezzo del nostro lavoro. Fine perché è sul palcoscenico che dimostriamo quanto abbiamo appreso e mezzo perché diventa insieme uno strumento di conoscenza e di crescita professionale.

Ogni corso risulta quindi finalizzato a tutti: a chi voglia diventare un mestierante in questo magico mondo e a chi semplicemente voglia conoscere meglio se stesso.

Ogni lezione verrà strutturata partendo dal riscaldamento del corpo e della voce attraverso esercizi di respirazione e vocalizzi. Poi si continuerà lavorando sulle emozioni, imparando a capire da dove provengano e come gestirle (importante lavoro non solo per l’attore, ma per  la vita quotidiana di ogniuno di noi) e di volta in volta con esercizi pratici ci si eserciterà per mettere in pratica proprio questo studio interiore.

Corso base (lavoro dell’attore su sé stesso)

  1. Uso della parola per prendere dimestichezza con sé e con gli altri. Leggendo testi tra i più vari, delle favole agli articoli di giornale, dai testi di teatro a pagine scritte da noi stessi, si inizia a lavorare sull’espressione, sul colore e sulle emozioni della voce, ma si comincia anche a mettere a nudo noi stessi.
  2. Uso del corpo, la prima forma di espressione che un attore mostra sul palcoscenico e in fin dei conti che ognuno di noi mostra quotidianamente. Con l’aiuto delle emozioni trasmesse dalla musica, che farà sempre da sottofondo a ogni lezione, si inizierà a imparare ad esprimersi solo con il corpo per interpretare ogni stato d’animo. La cosa importante sarà lasciarsi andare completamente.
  3. Unione corpo e voce per lavorare concretamente in e per il teatro cimentandosi in improvvisazioni e testi interpretati.
  4. Appunti di storia del teatro: brevi cenni a fenomeni teatrali e drammaturghi importanti per la storia del teatro occidentale, partendo dalla commedia dell’arte fino a Williams, passando attraverso i pilastri del palcoscenico. Si procederà quindi anche alla lettura di alcuni testi.

Orari

Giovedì 19.30 – 21.00

Venerdì 18.30 – 19.30

Insegnante